pagliaro-rechtsanwalt

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

deutschland italien

A partire dal 1.01.2023 entra in vigore in Germania il cosi detto Lieferkettensorgfaltsgesetz (Lieferkettengesetz), tradotto "la legge sulla due diligence dei fornitori". La leggge avrà effetto anche sul rapporto commerciale italo-tedesco in quanto coinvolge le aziende italiane nella loro attività con la Germania

Dal 2023 gli obblighi di rispettare i diritti umani ed ambientali si estendono al campo commerciale ed imprenditoriale. In questo modo vengono responsabilizzate le aziende di una certa grandezza nel combattimento contro lo sfruttamento umano ed ambientale. Nuova anche la tecnica giuridica di responsabilizzare le aziende private in un campo che in genere è dedicato allo stato.  

Di cosa si tratta
La base della legislazione proposta era in particolare i principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani. La legge mira a combattere il lavoro minorile, il lavoro forzato, la discriminazione e gli standard di sicurezza inadeguati lungo la catena di approvvigionamento. Anche i rischi ambientali devono essere eliminati.La legge tedesca sulla due diligence dei fornitori (Lieferkettensorgfaltspflichtengesetz) obbliga le aziende ad osservare in modo appropriato gli obblighi di due diligence sui diritti umani e sull'ambiente nelle loro catene di fornitura. Come risultato del disegno legge, le aziende e i dirigenti d'azienda saranno obbligati ad istituire un sistema di conformità per il rispetto dei diritti umani e degli obblighi di diligenza ambientale a partire dal 1° gennaio 2023.


A chi si rivolge la legge
La legge è applicabile a tutte le imprese di diritto tedesco oppure straniero, indipendentemente dalla loro forma giuridica e la loro principale sede amministrativa o statutaria o il loro principale centro di attività. Inoltre, le aziende che hanno una filiale in Germania ai sensi del § 13 d HGB. Anche le filiali tedesche all estero possono rientrare nel campo di applicazione della LkSG.
Vale a dire: La legge si indirizza anche alle società italiane che operano nel territorio tedesco, tramite le loro filiale oppure nella loro attività commerciale.
Un ulteriore prerequisito per l'applicazione della legge è la grandezza della azienda. La legge opera solo per aziende con generalmente almeno 3.000 dipendenti in Germania, il che include anche i dipendenti inviati all'estero. Nel caso di una società madre, devono essere presi in considerazione i dipendenti di tutte le società appartenenti al gruppo. A partire dal 1° gennaio 2024, la soglia sarà abbassata da 3.000 a 1.000 dipendenti. Entro l'estate del 2024 al più tardi, si deve decidere se il campo di applicazione della LkSG debba essere esteso e se le aziende con meno di 1.000 dipendenti debbano esservi soggette anche in futuro.
Ambito di applicazione
Il termine “catena di approvvigionamento” è definito in modo ampio. È destinato a coprire tutti i prodotti e servizi di un'azienda. Comprende tutti i passaggi in patria e all'estero che sono necessari per la produzione di prodotti e la fornitura di servizi - cioè l'intero percorso dall'estrazione delle materie prime alla consegna al cliente finale. Pertanto, le azioni dell'azienda nel proprio settore di attività, le azioni di un fornitore diretto così come le azioni di un fornitore indiretto  sono coperte.

Compiti dell` azienda  
Tutti gli obblighi di due diligence sono soggetti a una riserva di adeguatezza, che concede alle aziende discrezione ed una certa autonomia di controllo. Gli obblighi di diligenza possono essere soddisfatti anche se l'intera catena di approvvigionamento non può essere rintracciata o se non è stato possibile adottare misure preventive o correttive, se ciò è effettivamente o legalmente impossibile.

Monitoraggio
Le aziende sono tenute a stabilire un sistema di gestione dei rischi per monitorare le loro catene di approvvigionamento. La gestione del rischio deve coprire l'intera catena di approvvigionamento ed essere ancorata in tutti i processi commerciali rilevanti (interni all'azienda). Inoltre, l'azienda deve nominare una persona responsabile della gestione del rischio all'interno dell'azienda. Inoltre, secondo il § 5 LkSG, c'è l'obbligo di condurre un'analisi dei rischi per determinare i diritti umani e i rischi ambientali. Nella propria area di business e nel caso dei fornitori diretti, l'azienda deve controllare almeno una volta all'anno, così come su una base ad hoc nel caso di una situazione di rischio significativamente cambiata o ampliata, se c'è una violazione dei diritti umani o delle preoccupazioni ambientali. Nel caso dei fornitori indiretti, l'obbligo di effettuare un'analisi dei rischi esiste solo se l'azienda è a conoscenza di possibili violazioni.

Attività in caso di violazione dei diritti umani oppure ambientali
Qualora un'azienda individua un rischio, deve immediatamente adottare misure preventive adeguate e rivederle annualmente e su base ad hoc. Se poi l'azienda rileva delle violazioni, deve prendere delle misure correttive, tra quale, come ultima ratio, anche la cessazione della relazione commerciale con il fornitore.
Il rispetto degli obblighi di diligenza deve essere documentato e la documentazione deve essere conservata per sette anni. Per rendere noto al pubblico l'impatto della LkSG, c'è l'obbligo di preparare un rapporto annuale sull'adempimento degli obblighi di diligenza nell'anno commerciale precedente; questo rapporto deve essere pubblicato sul sito web della società entro e non oltre quattro mesi dalla fine dell'anno commerciale. Inoltre, i livelli di gestione devono emettere una dichiarazione politica per la strategia dei diritti umani dell'azienda. Inoltre, le aziende devono stabilire un'appropriata procedura interna di reclamo. In questo modo, le persone dovrebbero essere in grado di segnalare possibili rischi relativi ai diritti umani o all'ambiente, così come le violazioni nella propria area di business o presso un fornitore diretto.

Sanzioni
L'Ufficio federale dell'economia ed esportazioni controlla il rispetto della legge. Può imporre multe fino a 800.000 euro per violazioni intenzionali e negligenti delle disposizioni della LkSG, aumentate fino al due per cento del fatturato globale per le aziende con un fatturato di oltre 400 milioni di euro. Inoltre, una società può essere esclusa dall'assegnazione di contratti pubblici per un periodo fino a tre anni se viene imposta una multa di 175.000 euro o più.
Responsabilità
Secondo il § 3 III LkSG una violazione degli obblighi ai sensi di questa legge non dà luogo a responsabilità civile, ma la responsabilità civile stabilita indipendentemente da questa legge rimane inalterata.

Attività sul livello Europeo
La LkSG non copre le piattaforme commerciali e le società di vendita per Internet con sede all'estero (ad esempio in Lussemburgo). La commissione degli affari giuridici del Parlamento europeo nel gennaio 2021 ha chiesto alla Commissione UE di presentare norme sulla due diligence per le catene di approvvigionamento a livello europeo, in modo che in futuro ci saranno requisiti uniformi per tutte le aziende che operano nel mercato interno dell'UE.

Lo Studio Legale Pagliaro ha la sua sede in Colonia, Germania, ed esercita dal 1995 nei settori del diritto internazionale, in particolare in quello del diritto civile e commerciale italo - tedesco.


Rechtsanwalt Gian Luca Pagliaro

Sede dello studio:

Dürener Straße 430
50858 Köln

Ricevimento Appuntamenti:

Breite Str. 161-167 (Mevissenhaus)
50667 Köln

tel. +49 (0)221 94642978 - 94642979

fax. 0221 9483940

e-mail: kanzlei@ra-pagliaro.de

Informazioni Legali Germania

  • 3/21: A partire dal 1.01.2023 entra in vigore in Germania il cosi detto Lieferkettensorgfaltsgesetz (Lieferkettengesetz)

    Il Lieferkettengesetz, tradotto "la legge sulla due diligence dei fornitori". La leggge avrà effetto anche sul rapporto commerciale italo-tedesco in quanto coinvolge le aziende italiane nella loro attività con la Germania. Dal 2023 gli obblighi di rispettare i diritti umani ed ambientali si estendono al campo commerciale ed imprenditoriale. In questo modo vengono responsabilizzate le aziende di una certa grandezza nel combattimento contro lo sfruttamento umano ed ambientale. per saperne di più.

     
  • 2/21: Neuigkeiten zum italienischen Immobilienrecht. Das Gesetzesdekret 2020

    Das strenge italienische Baurecht ist durch die Gesetzesreform 2020 nun an einigen Stellen gelockert worden. Dies ermöglicht eine einfachere Heilung von Baurechtsverstößen und führt so zu mehr Rechtssicherheit bei dem Kauf einer Immobilie in Italien. lesen Sie hierzu  

     
  • 4/21: Commercio elettronico Germania– Nuove regole sull`applicazione IVA

    Commercio elettronico Germania: La seconda fase del pacchetto digitale IVA entrerà in vigore il 1° luglio 2021

    Il pacchetto digitale entrerà in vigore. Soprattutto  commercianti transfrontalieri nella vendita a distanza/online nel settore B2C (relazioni d'affari tra aziende e privati) sono interessati dai cambiamenti. Tra le altre regole, le soglie di consegna specifiche per paese del cosiddetto
    regolamento di vendita per corrispondenza secondo il § 3c UStG sarà sostituito da una soglia de minimis uniforme per un importo di
    EUR 10.000.

    Regolamento speciale per imprenditori residenti nell'UE che desiderano utilizzare il nuovo OSS (§ 18j UStG). Occorre notificarlo al competente autorità fiscale dello stato membro dell'UE competente prima dell'inizio del periodo imponibile. Il progetto del Ministero delle Finanze integra ora questo principio per i casi in cui gli imprenditori superano la soglia di fatturato rilevante di EUR 10.000 per la prima volta. Essi devono essere in grado di utilizzare la procedura di tassazione speciale se la notifica viene fatta entro il 10 del mese successivo alla prima prestazione dei servizi.

    vedi anche

     

     
  • 3/21: Aggiornamento Tarifario Forense Germania al 1.01.2021

    Parametri Forense Avvocati in Germania

    Dal 1° gennaio 2021, con la legge di modifica del diritto dei costi legali 2021 (KostRÄG 2021), sono entrate in vigore importanti modifiche non solo al Tariffario Forense degli Avvocati in Germania (RVG), ma anche ad altre leggi sui costi come la GKG (Contributo Unificato), la FamGKG (Contributo nelle vicende di famiglia) e la JVEG (Tariffario testimoni e periti). Dal punto di vista della professione legale, gli aumenti degli importi delle parcelle e le altre modifiche al RVG sono di particolare importanza. In Genere, la riforma del 2021 prevede un aumento lineare degli onorari degli avvocati del 10 per cento. Allo stesso modo, le spese processuali sono state aumentate del 10%.
     
  • 2/21: Scambio di informazioni sui conti finanziari del 2019 prorogato fino al 31.12.2020

    A causa dell'attuale pandemia di COVID 19 ed in conformità con i requisiti della legge sullo scambio automatico di informazioni su Conti finanziari in materia fiscale (legge sullo scambio di informazioni sui conti finanziari - FKAustG), le informazioni sui conti finanziari in materia fiscale che vengono scambiate tra la Centrale Federale per le imposte Tedesca (BZSt) e l'autorità competente del rispettivo altro Stato ai sensi dell'articolo 1 paragrafo 1 FKAustG (sezione 27 paragrafo 1 FKAustG), i paesi coinvolti hanno accordato di prorogare la scadenza dei dati referiti alla anno 2019 al 31 dicembre 2020. I dati del 2020 dovranno essere forniti entro il 30.09.2021

     
  • 1/21: Reintroduzione dell Aliquote IVA Germania dal 1.01.2021

    In data 3.06.2020, il Governo tedesco aveva pubblicato i punti chiave di un pacchetto di rilancio economico per gli effetti del Corona Virus. Ciò comprende una riduzione generale dell'aliquota IVA. A partire dal 1.01.2021 si applicano le segeunte regole:

    Aliquota d'imposta ordinaria: l'aliquota d'imposta ordinaria ridotta del 16 % si applica a tutte le operazioni effettuate dal 1° luglio al 31 dicembre 2020 e l'aliquota d'imposta del 19 % si applica nuovamente a tutte le operazioni soggette all'aliquota ordinaria effettuate a partire dal 1° gennaio 2021.
    Aliquota d'imposta ridotta: per tutte le operazioni effettuate dal 1° luglio al 31 dicembre 2020 si applica l'aliquota d'imposta ridotta del 5 % nei casi speciali di cui all'articolo 12, paragrafo 2, UStG, e l'aliquota ridotta del 7 % si applica nuovamente per tutte le operazioni effettuate a partire dal 1° gennaio 2021.

     
  • 10/20: Attenzione alla prescrizione in Germania al 31.12.2020

    Attenzione alla Prescrizione civile in Germania - Affari all’estero con imprese tedesche

    I creditori italiani che lavorano nel mercato tedesco devono fare attenzione alla possibile prescrizione anticipata dei loro crediti.

    per saperne di più

     

     
  • 9/20 Abbassamento Aliquote IVA Germania 2020

    In data 3.06.2020, il Governo tedesco ha pubblicato i punti chiave di un pacchetto di rilancio economico per gli effetti del Corona Virus. Ciò comprende una riduzione generale dell'aliquota IVA, che - previa approvazione del Parlamento - entrerà in vigore il 1° luglio 2020 e sarà poi limitata al 31 dicembre 2020, ossia per 6 mesi. Finora è stata presentata una corrispondente circolare del Ministerio delle Finanze sulla riduzione temporanea delle aliquote d'imposta come bozza (a partire dall'11.6.2020).

    Manuale Abbassamnto IVA

     
  • 8/20: Piano dl ripresa dell economia in Germania dopo Corona

    In data 3.06.2020, il Governo tedesco ha pubblicato i punti chiave di un pacchetto di rilancio economico per effetti del Corona Virus. Misure mirate per un totale di 130 miliardi di euro mirano a sostenere i dipendenti e le famiglie, a stabilizzare le imprese, a promuovere la modernizzazione del Paese e a far sì che la Germania esca dalla crisi più forte di prima. Alcune avranno effetto anche nella relazione Germania - Italia. Per saperne di più

     
  • 7/20: Sentenza Corte di Cassazione Federale Sez. Tributaria: Immobili e prezzo di acquisto, costi di acquisto adeguati

    La Corte di Cassazione Federale Tributaria (BFH) ha chiarito diverse questioni fiscali in relazione all acquisto di immobile in germania e l'adeguatezza del prezzo d'acquisto e costi per la società. In linea di principio un prezzo d'acquisto concordato e pagato può  essere utilizzato come base per la tassazione. I costi di acquisizione per l'acquisto di azioni devono essere registrati in un calcolo supplementare separato. I costi per l'acquisizione di una quota di una società di locazione ai sensi del Codice Civile tedesco (GbR) possono essere registrati separatamente e dedotti ai fini fiscali, analogamente a quanto avviene per un bilancio integrativo. Secondo la sentenza della Corte federale delle finanze (BFH) del 29.10.2019 (IX R 38/17), i costi per l'acquisizione della quota devono essere suddivisi in un valore di terreno e di edificio.
    Situazione in caso di controversia.Secondo la Corte, il metodo del valore reale dovrebbe essere applicato nella valutazione di un condominio in affitto secondo l'ordinanza sulla valutazione degli immobili, poiché gli acquirenti intendono generalmente ottenere un aumento di valore attraverso l'immobile oltre a generare un reddito locativo.

    Nota:
    Si tratta di un modello popolare per generare un volume di ammortamento aggiuntivo in caso di controversia. La quota societaria viene venduta alla fondazione di famiglia, che può essere ammortizzata sul nuovo prezzo di acquisto stabilito.  BFH, sentenza contro. 29.10.2019 - IX R 38/17

     

nach oben scrollen

Questo sito Web utilizza i cookie
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci per analizzare il traffico sul nostro sito. I cookie sono piccoli file di testo utilizzati dalle pagine Web per rendere l'esperienza dell'utente più efficiente. Per legge, possiamo utilizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie abbiamo bisogno del tuo permesso. Questa pagina utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posizionati sulle nostre pagine.